Avanti Pr! Mannnnnnaaaaaa Amatrice!

Scrivo oggi ad un anno esatto dal terremoto che ha colpito il centro Italia!
Un anno durante il quale ho pensato tutti i giorni a quel 24 agosto 2016 e ai giorni successivi.
Il mio stato d'animo è cambiato da quel momento e credo che sia cambiato anche per i tanti volontari che come me hanno partecipato ad assistere le persone che avevano perso familiari, casa e tutto di quello che avevano più caro e non precisamente a scavare le macerie!
Un anno fa iniziavo a muovere le gambe con la PR! Primi allenamenti, prime gare!
Ad un anno esatto, che grande emozione, mi sono ritrovato ad Amatrice per la 40 edizione della "Amatrice Configno", gara internazionale!Questa volta da atleta della Palestrina Running e non da volontario.

Emozione grandissima! Anzi, un susseguirsi di emozioni: partire da San Cipriano, passare davanti la zona rossa e soprattutto correre davanti al vecchio campo sportivo dove ci organizzammo per montare il campo della Regione Lazio...e dove adesso gli amatriciani trovano un pizzico di sollievo nelle casette di legno.
Per la prima volta non ho corso contro il tempo! Per la prima volta ho dato il cinque a tutti i bambini che assistevano alla gara e ho salutato qualche anziano che conoscevo di vista!
Gli atleti venuti da molte parti d'Italia non hanno esitato a gridare ad alta voce "Amatrice vive" ....e subito scattava l'applauso!Sembrava quasI fossimo delle stars per come ci incitavano gli amatriciani!
Salita, salita! 8.5 km non di sofferenza ma di puro amore verso questa gente è questo sport!!
Al traguardo medaglia, maglia ricordo ed amatriciana con il mitico Carmine, il presidente della Pro loco di Amatrice.
Grazie agli atleti PR, grazie al presidente che ci ha dato la possibilità di correre!
Ecco! Questo è quello che avevo in testa! Quello che volevo dire a tutti voi a cui voglio un gran bene!
Avanti Pr! Mannnnnnaaaaaa Amatrice!

Gianluca P.