Palestrina Running. Per sbaglio o per destino...Tomassi va a Catania!

Catania 3/2/2017. E’ accaduto tutto per sbaglio, o per destino…trovarmi a Catania per i festeggiamenti della Santa; leggere il calendario dei festeggiamenti e scoprire che venerdì 3 febbraio ci sarebbe stata una gara podistica; il nostro presidente che riesce a contattare alle 10 di sera il sig. Salvo, presidente della ASD Fortitudo Catania (società organizzatrice dell’evento); ritrovarmi iscritto (pettorale 129) nonostante il termine ultimo per le iscrizioni fosse il 29 gennaio; trovare in piazza Duomo una tipografia digitale per la stampa del nostro logo su una t-shirt bianca….
e così per sbaglio, o per destino, alle 15 di venerdì 3 febbraio mi sono ritrovato a due passi dalla cattedrale di Catania a correre con altre 200 persone per le strette vie della città siciliana in una atmosfera speciale. La gara, alla sua seconda edizione, si è disputata su un circuito cittadino di 1km da ripetere 10 volte.
Quello che conta non è il tempo né la classifica finale (per queste quisquilie basta il sito TDS). Quello che conta è la simpatia, l’accoglienza e la disponibilità di un’associazione sportiva che mi ha accolto come un loro atleta, di gente che con il sorriso ti aspetta sul nastro di partenza e ti tratta come se avessi il pettorale n. 1 .
Quello che conta è raccontare che in una città del SUD, nell’organizzazione e nella gestione di una gara podistica nel centro cittadino e durante i festeggiamenti della Santa, nulla è lasciato al caso (vedi rimozione immediata delle autovetture parcheggiate in divieto di sosta negli spazi riservati alla manifestazione).
Alcuni dicono che il destino è la predeterminazione fatale dell’accadere…altri il succedersi degli eventi ritenuto come preordinato e necessario al di sopra dell’umana capacità di volere e di potere… io dico semplicemente che il destino è “la mano di Dio quando non vuole firmare le sue opere”.
“Cittadini!!!! Cittadini!!! Semu tutti devoti tutti…evviva Sant’Agata…..”

Simone Tomassi